Il ciclo di impregnazione

Le sei fasi del ciclo d'impregnazione sottovuoto del legno

Fase 1: Vuoto iniziale

La catasta di legno, una volta posizionata sul carrello motorizzato dell’autoclave, viene inserita nell’impianto per l’avvio del ciclo.
La chiusura ermetica del portellone consente alla macchina d’iniziare il trattamento attraverso l’azionamento della pompa del vuoto. Questa fase, molto importante per la buona riuscita del ciclo, libera le tracheidi del legno dall’aria, generando una "depressione" che consentirà al legname di "aspirare" nel suo interno la soluzione preservante. Il periodo di vuoto può variare dai 30 ai 90 minuti a seconda delle caratteristiche del legno.

 

Fase 2: Riempimento

Una volta terminata la prima fase, la depressione viene sfruttata per convogliare la soluzione di trattamento dalla vasca inferiore verso l’autoclave superiore.
La fase di riempimento è regolata da un apposito sensore di livello che manda un segnale di controllo al computer dell’impianto.

 

 

Fase 3 : Applicazione della pressione

La terza fase di trattamento ha l’importante compito di "forzare" la soluzione nell’interno del legno.
Il funzionamento della pompa a pressione può variare dai 30 ai 180 minuti a seconda delle caratteristiche del materiale.
L’azione combinata con il vuoto permetterà ai principi attivi di fissarsi in profondità per garantire una protezione duratura.

 

Fase 4: Scarico della soluzione

Terminate le fasi di trattamento vere e proprie, attraverso una valvola di scarico posizionata sul fondo dell’autoclave la soluzione non assorbita dal legno ritorna nella vasca sottostante.
Appositi sistemi automatici consentono di riequilibrare il contenuto di sali e di riportare al livello ottimale l’impregnante per un nuovo ciclo.
Tutta la soluzione non assorbita è disponibile per un nuovo impiego senza alcun spreco.

 

Fase 5: Vuoto di recupero

Un’ulteriore azione del vuoto della durata di circa 20-40 minuti facilita la fissazione dei principi attivi nel legno.
Questa fase è importante per favorire lo "sgocciolamento" del materiale trattato.

 

 

Fase 6: Fine ciclo

Al termine del ciclo d’impregnazione l’autoclave viene riportata a pressione atmosferica ed il legno è pronto per le successive fasi di lavorazione.

 

 

 

Durata del processo

La durata del processo è variabile e legata ai seguenti fattori:

  • Caratteristiche del legname;
  • Spessore;
  • Umidità;
  • Quantità e concentrazione dei sali che si vogliono somministrare.